Archive for  agosto 2012

Home / agosto 2012
59 Posts

I Motivi.

Ci sono giorni e giorni. Ci sono giorni come tanti, tutti diversi, proprio perché uguali, e giorni che paiono un po’ più speciali degli altri, anche se a guardarli bene non sembrerebbe.

Certi giorni basta soltanto un motivo. Basta e avanza. Certi altri giorni, invece, non è così. Non basta.

Oggi, per esempio, è un giorno che mi occorrono cinquanta buoni motivi. Che non sono elencati in una classifica di merito, di gusto o di intenzioni. I motivi sono motivi, mica modelle o tennisti.

Il primo buon motivo sono lei e i nostri figli. E lei e i nostri figli sanno perché.

Il secondo buon motivo è l’amore. E lei e i nostri figli sanno perché.

Il terzo buon motivo sono i miei genitori e i miei fratelli. E anche loro sanno perché.

Il quarto è che questo è un viaggio appassionante e, pure se si sa come andrà a finire, a me sembra proprio un bel viaggio da viaggiare, un po’ come un bel sogno da sognare.
Il quinto è la musica, quella da ascoltare, quella da suonare, quella già ascoltata, quella già suonata. Il sesto la poesia, quella in rima, quella no, quella recitata, quella cantata. Il settimo la scrittura, quella da leggere, quella scritta, e quella ancora tutta da scrivere.

L’ottavo è la felicità, che comunque non esisterebbe senza gli altri sette buoni motivi precedenti. Il nono la speranza. Il decimo la consapevolezza.

L’undicesimo è la gioia, che è un po’ diversa dalla felicità, ma siccome non sono un filosofo, non saprei spiegare quale sia la differenza tra gioia e felicità. Il dodicesimo è la parola. Il tredicesimo sono i bambini. Il quattordicesimo sono i mattini. Il quindicesimo le notti. Il sedicesimo è l’acqua, il diciassettesimo il cibo, il diciottesimo il vino.
Il diciannovesimo è la gentilezza. Il ventesimo il sorriso.

Il ventunesimo è Bob Dylan.

Il ventiduesimo è un momento preciso della giornata, quel momento in cui la realtà sembra un fermo immagine e tu vorresti che quel momento si dilatasse sino a comprendere tutti gli altri momenti che verranno.

Il ventitreesimo buon motivo è la pace.
Il ventiquattresimo l’amicizia.
Il venticinquesimo il mare.

Il ventiseiesimo è una chitarra acustica. Il ventisettesimo una chitarra elettrica e un pianoforte. Il ventottesimo è una piccola orchestra che suona un valzer campagnolo in una piazza di paese mentre la gente ride e le coppie ballano e l’aria sa di pane appena sfornato e dietro i monti il crepuscolo è un manto rosa che copre l’orizzonte.

Il ventinovesimo è una mattina fresca d’autunno che su un versante c’è il sole e sull’altro inizia a piovere, e tu ti soffermi a guardare in lontananza due arcobaleni appena spuntati.

Il trentesimo buon motivo è il divertimento.
Il trentunesimo la salvezza, il trentaduesimo i ricordi, il trentatreesimo il profumo della terra.

Il trentaquattresimo buon motivo sono gli sguardi della persona che ti ama.

Il trentacinquesimo un film in bianco e nero degli anni cinquanta. Il trentaseiesimo è la rabbia. Il trentasettesimo è lo sdegno di fronte alle ingiustizie. Il trentottesimo è l’ultima volta che hai pensato “adesso basta”. Il trentanovesimo è correre sulla sabbia e tuffarsi tra le onde.

Il quarantesimo buon motivo è il desiderio.

Il quarantunesimo le foto, il quarantaduesimo le nuvole, il quarantatreesimo il vento che spazza le nuvole e le foto.

Il quarantacinquesimo buon motivo risiede nel fatto che gli angeli probabilmente esistono. Che cosa facciano di preciso, dove dormano, come si nutrano, che genere di ali utilizzino, quali e quante droghe consumino, di quanta autonomia di volo dispongano, e in quale forma o sostanza si presentino, però, non lo so, giuro, non ne ho la più pallida idea.

Il quarantaseiesimo è ogni dolore che va via.

Il quarantasettesimo sono le persone che ti vogliono bene. Il quarantottesimo sono le persone che ancora non ti vogliono bene ma magari un giorno te ne vorranno, e se non te ne vorranno mai, pazienza, sicuramente te ne farai una ragione.

Il quarantanovesimo sono i sogni.

Il cinquantesimo buon motivo è qui, o laggiù, insomma, da qualche parte, ovunque ne valga davvero la pena, ché tanto si sa che i buoni motivi sono più di cinquanta, molti ma molti di più.